30. giugno 2016

12 designer di Atelier Pfister creano tappeti taftati a mano…

Tutto è partito dall’idea di invitare tutti i designer di Atelier Pfister a presentare il proprio progetto personale per una collezione di tappeti, dando loro carta bianca. L’unico prestabi­lito erano la fattura e le tipologie di lana. Dodici dei venti designer hanno accettato l’invito e hanno presentato i loro progetti. Il risultato è un’interessante collezione di tappeti taftati a mano, estremamente variegati e caratteristici.

 

Indicazione per la stampa

Per tutte le novità di prodotto vige un divieto di pubblicazione fino a metà agosto 2016.

Tutti i nuovi prodotti sono disponibili a partire da settembre 2016 in tutte le filiali Pfister e nel negozio online pfister.ch

LES GOUTTES di Atelier Oï

CHE COSA VI HA ISPIRATO?
In linea con le opere di Atelier Oï, dove le materie prime influenzano il processo creativo, in questo tappeto la goccia d’acqua che scorre è stato l’elemento fondamentale nella fase di creazione. 

 

 

Atelier Oï
LES GOUTTES
Design: Atelier Oï
MUHEN
Design: Fulguro
LES GOUTTES
Design: Atelier Oï
USTER
Design: Annette Douglas
VILLARS
Design: Nicolas Le Moigne

STEINACH di Andreas Bechtiger

QUAL È L’IDEA E IL PENSIEROALLA BASE DI QUESTO TAPPETO?
Questo progetto è nato da una pietra erratica, composta da marna calcarea multicolore e proveniente dalla Valle del Reno, nei pressi di Coira. A stimolarmi è stato il contrasto fra la dura pietra naturale raf­figurata su un morbido tappeto. La pietra grezza con la sua superficie ruvida è stata foto­grafata alla luce del sole e tra­sportata in una rappresentazione astratta con aree chiare e scure. Le parti scure sono state poi colorate. La superficie blu rappresenta la pietra erratica sovradimensionata, quella gialla la dimensione originale, mentre l’area più piccola, di color rosso, è la sua miniatura. Le tre dimensioni sono sovrapposte fra loro in modo da creare una composizione origi­nale, dove i diversi colori si fondono l’uno con l’altro. Il risultato è una danza fra gli elementi irregolari, che crea un’atmosfera disinvolta, fresca e libera in qualsiasi ambiente.

 

Andreas Bechtiger
STEINACH
Design: Andreas Bechtiger
STEINACH
Design: Andreas Bechtiger

ANDEER di Claudia Caviezel

QUAL È L’IDEA E IL PENSIEROALLA BASE DI QUESTO TAPPETO?
Per il nuovo tappeto realiz­zato con la tecnica della taftatura a mano, sono partita dai kelim TOMILS e FELDIS che ho già disegnato per Atelier Pfister. Da TOMILS ho preso il miscuglio di colori e le sfumature, proseguendo poi con le forme geometriche di FELDIS. Il risultato doveva essere luminoso, fresco e chiaro, con texture e altezze diverse, anche nel materiale. 

 

Claudia Caviezel
ANDEER
Design: Claudia Caviezel
ANDEER
Design: Claudia Caviezel

USTER di Annette Douglas

CHE COSA TI HA ISPIRATO?
La tecnica della taftatura a mano, il reticolo su cui è costruita, le superfici minimali di ciascun colore rappresentano i pixel e quindi la massima risoluzione. 

 

Annette Douglas
USTER
Design: Annette Douglas
MUHEN
Design: Fulguro
LES GOUTTES
Design: Atelier Oï
USTER
Design: Annette Douglas
VILLARS
Design: Nicolas Le Moigne

ROLLE di Adrien Rovero

CHE COSA TI HA ISPIRATO?
A ispirarmi è stato in par­ticolare il passaggio giocoso delle forme dalla seconda alla terza dimensione. 

 

Adrien Rovero
ROLLE
Design: Adrien Rovero
ROLLE
Design: Adrien Rovero

MUHEN di Fulguro

CHE COSA VI HA ISPIRATO?
Il nostro nuovo tappeto si ispira alle nostre corse quoti­diane in città. Ci colpiscono in modo particolare le atmosfere piacevoli e gli spazi urbani. Cosa c’è quindi di più bello che ritrovare questo fascino urbano in un morbido tappeto. 

 

Fulguro
MUHEN
Design: Fulguro
MUHEN
Design: Fulguro
LES GOUTTES
Design: Atelier Oï
USTER
Design: Annette Douglas
VILLARS
Design: Nicolas Le Moigne

JUHEE de This Weber

CHE COSA TI HA ISPIRATO?
Sono affascinato dai vecchi pavimenti in legno, in pietra o dalle immagini della terra e dei giardini visti dall’alto… 

 

This Weber
JUHEE
Design: This Weber
JUHEE
Design: This Weber

DORNACH di Lela Scherrer

CHE COSA TI HA ISPIRATO?
Basandomi sull’idea di un puzzle grafico, ho creato la suddivisione della superficie. Per la struttura e il design mi sono ispirata a un lavoro precedente di una mia collezione. Ho lavorato con una sarta di Pechino che ha realizzato delle chiusure pankou (chiusure di passamaneria cinesi), ideate per la mia collezione di abiti da donna. 

 

Lela Scherrer
DORNACH
Design: Lela Scherrer
DORNACH
Design: Lela Scherrer

FUGGFURGGLE di Christoph Hefti

CHE COSA TI HA ISPIRATO?
Volevo assolutamente ideare un tappeto illustrativo e figura­tivo. Sono rimasto quindi legato alla tradizione dei tappeti narrativi, all’arte popolare, dove i contenuti si nascondono nel design, sia esso naïf, allegro o inquietante. 

Christoph Hefti
FUGGFURGGLE
Design: Christoph Hefti
FUGGFURGGLE
Design: Christoph Hefti

VILLARS di Nicolas Le Moigne

CHE COSA TI HA ISPIRATO?
Per questo tappeto mi sono ispirato fortemente all’artista Victor Vasarely. 

 

Nicolas Le Moigne
VILLARS
Design: Nicolas Le Moigne
MUHEN
Design: Fulguro
LES GOUTTES
Design: Atelier Oï
USTER
Design: Annette Douglas
VILLARS
Design: Nicolas Le Moigne

BELLEVUE di StauffacherBenz

CHE COSA VI HA ISPIRATO?
Un tappeto copre il pavimento e quindi per progettare il nostro tappeto per Atelier Pfister ci siamo confrontati in primo luogo proprio con il pavimento. Quest’ultimo può essere visto come un archivio del tempo. Tracce, impronte, residui, cose dimenticate - il pavimento racconta storie sul passato e sugli eventi trascorsi. Alcuni lasciano segni forti e permanenti, altri sono fugaci e leggeri e scompaiono in fretta senza lasciare traccia. Con il nostro progetto abbiamo voluto affrontare questa tematica, trasferendola in modo leggero e spensierato. 

 

StauffacherBenz
BELLEVUE
Design: StauffacherBenz
BELLEVUE
Design: StauffacherBenz

FELDMEILEN di Alfredo Häberli

CHE COSA TI HA ISPIRATO?
L’obiettivo era dare movimento a un classico motivo a righe. 

 

Alfredo Häberli
FELDMEILEN
Design: Alfredo Häberli
FELDMEILEN
Design: Alfredo Häberli